Il tempo ti fa bella

15 dicembre 2023

Tornare a visitare un giardino d’inverno costruito più di dieci anni fa è un’emozione unica. Sappiamo che le creazioni de L’Officina dei Giardini sono fatte per durare nel tempo, ma rivedere un’opera e scoprire come si è perfettamente ambientata nel contesto, è qualcosa di impagabile.

Il segreto? Ovviamente giocano un ruolo fondamentale l’accurato studio preliminare del contesto, la sapiente progettazione tecnica e tecnologica, la qualità assoluta dei materiali scelti. Ma c’è un valore aggiunto imponderabile quanto prezioso: considerare il tempo come un alleato e non come un problema.

Quando ogni elemento trova la sua collocazione e la struttura si ambienta perfettamente con lo spazio che la accoglie, il trascorrere degli anni rende più bella ogni sfumatura, le architetture si fondono, i profumi si intrecciano, luci e ombre dialogano in una confidenza che diventa quotidiana, calda, rasserenante.

È il caso del giardino d’inverno che L’Officina dei Giardini ha realizzato 11 anni fa per un committente privato, che siamo tornati a visitare. La struttura risale al 2012, non ha avuto bisogno di nessuna manutenzione e rimane ancora splendida, come testimoniano le foto di Emanuele Basile.

Si tratta di una struttura appoggiata all’edificio storico della casa, rispetto al quale costituisce un vero e proprio ampliamento, compenetrato dal giardino esterno. La fusione dei due corpi, casa e giardino d’inverno, è particolarmente riuscita grazie al movimento architettonico dell’edificio, la cui torretta, in quel punto, crea un angolo che pare nato per abbracciare la struttura eterea in vetro e ferro.

L’arredo interno contribuisce a creare l’atmosfera perfetta: la diversa finitura del muro di casa e della torre giocano movimentando l’ambiente, il divano angolare è posizionato per godere della vista dalle vetrate, il lungo tavolo in legno invita alla condivisione e alla festa. I fiori del giardino si specchiano come Narciso nel lago e il tutto, sinceramente, riempie il cuore di gratitudine.

Quella gratitudine reciproca che il tempo ha consolidato: bello rivedersi con i clienti più affezionati, per sapere quanto si è lavorato bene insieme.